miércoles, 24 de junio de 2015

Recensione: Parigi, amore e altri disastri


Parigi, amore e altri disastri



Ciao a tutti!

Oggi abbiamo una piccola recensione, parleremo di un libro che è uscito pochi giorni fa: “Parigi, amore e altri desastri” pubblicato dalla Casa Editrice italiana Genesis Publishing. Questo romanzo è un libro breve, ha 150 pagine, e ci racconta il tragico amore di Nadia Ferri, che è un’assistente esecutiva, vive a Torino ed è innamorata di Andrea... Il problema è che Andrea non è una persona molto seria nelle relazioni amorose , per questo, quando Andrea non corrisponde l’amore di Nadia, lei rinuncia al suo lavoro e va a Parigi con la sua famiglia per cominciare una nuova vita, dimenticare Andrea e dimenticare completamente l’amore. Eppure continua a pensare ad Andrea.

Questa storia scritta da Marta Savarino, un’autrice relativamente nuova, è il suo debutto in lingua spagnola perché “Parigi, amore e altri disastri” è stato pubblicato originariamente in italiano l’anno scorso.

Bene, cosa troviamo in questo romanzo? Una storia completamente lineale e personaggi molto divertenti e bene definiti, per cominciare c’è Nadia, è una pazza! Non è ottimista con i suoi sentimenti e sempre dubita di quello che la gente dice, soprattutto dopo aver vissuto la delusione di Andrea a Torino. Personalmente non la soportavo! Però erano questi dubbi ed incoerenze ciò che ti mantenevano agganciato al libro, perché ti chiedi: “Allora cosa farà con la sua vita?!” E così rimani a leggere. Ma ti dico adesso, qualsiasi pensiero che puoi avere, bene, lei farà tutto il contrario. La personalità di Nadie è ciò che marca la cadenza nella storia.

Allora, un personaggio che evolve complemente durante tutto il libro è Andrea: all’inizio vediamo un uomo con il timore di impegnarsi, sicuro della sua bellezza e di poter fare qualsiasi cosa semplicemente perché è lui, eccetera, però dopo cambia, l’amore lo rende diverso con una nuova prospettiva della vita, e si chiede: cosa voglio per la mia vita? A chi voglio nella mia vita?. Finché Nadia, inizia a pensare lo stesso.

Devo dire che questa storia è molto divertente perchè i personaggi sono molto diretti, per esempio Nadia.... dice quello che pensa e sente “senza filtri”. Eppure non dirò tutto... voglio che scopri tutta la frustrazione e le emozioni mentre lo leggi.

Mentre leggevo il libro mi chiedevo se veramente esiste gente così, come Nadia: poco ottimista, diretta, insicura e con difficoltà a vedere la realtà dietro il dolore; ma è vero, alcune persone sono così, è per questo il libro è sincero... ti racconta a certo punto la verità.

Una cosa che mi ha sorpreso è che abbiamo due narratori: Nadia, all’inizio ti dice: “Questa è la mia storia....” però poi la storia te la racconta un narratore onnisciente...Così puoi conoscere i sentimenti non solo di Nadia ma anche i sentimenti di Andrea.. e quello que gli altri personaggi fanno. Puoi vedere la storia a livello individuale(personaggio) e generale(personaggi). Mi è piaciuta questa situazione, è nuova per me in un libro.

Allora, i messaggi... Abbiamo una storia conosciuta: una storia dove la ragazza si innamora del ragazzo carino, ricco e forte, ma il finale è diverso, i personaggi soffrono le loro decisioni, i problemi e chiaramente la loro lotta interiore, credere a loro stessi. Il finale è bellissimo.

Quando leggevo il libro io soffrivo tantissimo con Nadia, non sapevo cosa pensare o cosa lei avrebbe fatto, lei mi causava tanta frustrazione. Ma il finale, lo ripeto, è bellissimo, Marta Savarino ha creato un bel finale. Sono molto felice di aver ricevuto il libro, ho avuto l’oportunità di leggere i due primi capitoli su Amazon e volevo tanto averlo per leggerlo tutto.


*Copertina della versione spagnola*

Ricapitolando, Parigi, amore e altri disastri è un libro molto divertente e sono sicura che ti piacerà tantissimo. Questo romanzo e molto diretto, sincero e intenso.

Ringrazio tanto la Genesis Publishing per averlo inviato. I miei complimenti all’autrice: hai scritto un libro bello e divertente!

Per chiudere questa recensione, il mesaggio più importante di questa storia è quello che Nadia dice quasi alla fine: Non puoi vivere rimpiangendo le delusione tutta la vita, non puoi scappare dai problemi, non puoi scappare tutta la vita.

*Recensione in spagnolo || Reseña en español:
 https://www.youtube.com/watch?v=R7ClnoeqhSw*

 Alla prossima recensione!

Alejandra

3 comentarios:

  1. Este comentario ha sido eliminado por el autor.

    ResponderEliminar
  2. Mil gracias querida por haber puesto también la "recensione" en italiano!! *_*
    Besos Roberta

    ResponderEliminar